Cerca

Cerca nel sito

FOOD FILM FESTIVAL @ Parco Agricolo Sud Milano

Da 22 Feb 2019 a 13 Apr 2019 - Degustazioni, film, documentari e storie contadine dedicati al cibo. Un festival itinerante per offrire una riflessione sui temi del cibo e della sostenibilità - Dal 22-02 al 12-04-2019

FOOD FILM FESTIVAL @ Parco Agricolo Sud Milano - V edizione

dal 22 febbraio al 12 aprile Degustazioni, film, documentari e storie contadine dedicati al cibo. Un festival itinerante per offrire una riflessione sui temi del cibo e della sostenibilità.

Milano Food Film Festival è un festival che coinvolge diverse realtà dell’area Metropolitana di Milano, in particolar modo quelle intorno al Parco Agricolo Sud Milano.

La sua unicità sta proprio nella rete degli organizzatori: gruppi informali di cittadini attivi, GAS gruppi d’acquisto solidali, associazioni e realtà sociali che ritengono sia importante costruire un momento di riflessione nel territorio per raccontare il presente, mettere a fuoco i fenomeni che spesso sfuggono all’informazione ufficiale, rivelare la realtà complessa del sistema agroalimentare da Nord a Sud del mondo.

Un’officina in cui si possano ricostruire percorsi che abbiano un impatto costruttivo sull’esperienza personale.

Ogni serata è costruita su un format ben preciso che si ripropone per ogni sede: TuttiaTavola! cena/degustazione con prodotti etici e sostenibili proposta in collaborazione con il catering Madeleine; la proiezione di film o documentari o cortometraggi scelti anche su segnalazioni di altri festival (Festival di Trento “Tutti nello stesso piatto”, “Food Film Festival” di Bergamo, “Corto e Fieno, Festival del Cinema Rurale” del Lago d’Orta e “OFF, Ortometraggi film festival” di Borgagne, nel Salento).

Infine le “storie”, gli interventi, la narrazione di progetti che la proiezione stessa ci rimanda.

La composita rete degli organizzatori e l’assenza di un’unica direzione artistica, fanno di questo Food Film Festival, un festival itinerante con una bella pluralità di voci, espressione autentica del territorio. Il gruppo di “attori” estremamente fluido, sempre aperto a nuove collaborazioni, registra ogni anno l’ingresso di nuove realtà, mentre qualcuna sceglie di saltare il turno e qualcun’altra decide di tornare ad essere parte attiva.

L'edizione 2019 vede quindi nuovi ingressi: il Giardino degli Aromi, bella realtà che ha fatto degli orti comunitari uno strumento potente di aggregazione e inserimento sociale e due Gruppi di Acquisto, GAS DEM e GAS Vittoria, che uniscono le forze per una serata di riflessione su cibo e integrazione.

Confermata la presenza di organizzatori ormai “storici” come Teatro Edi/Barrio’s; GAS Peschiera che quest’anno si propone in collaborazione con Oltheatre al De Sica, giovane e propositiva associazione culturale; Zibigas gruppo di acquisto solidale di Zibido San Giacomo e Namastè, associazione fra le fondatrici del festival che quest’anno, oltre al

ruolo di “collante” che ha sempre generosamente mantenuto, “rientra” anche come organizzatrice di una serata a Locate Triulzi.

Il tema del cibo, sostenibile ed etico ed identitario, intrecciandosi inevitabilmente alle storie di migrazioni che riempiono ogni giorno i nostri cuori e le nostre menti, fa del Food Film Festival una unica narrazione estremamente attuale e vicina.

Come tutti gli anni gli organizzatori del festival organizzano una serata di raccolta fondi, quest’anno a favore di Rimaflow, fabbrica occupata. Sarà una serata di teatro cucina, “Saga Salsa” proposta da Qui e Ora Residenza Teatrale, in scena Francesca Albanese, Silvia Baldini, Laura Valli, regia di Aldo Cassano. Attorno a un tavolo, fra una portata e l’altra, tre donne, tre generazioni diverse, una nonna, una mamma e una figlia, parlano

delle loro vite. Tre donne che mettono in tavola il passato e il presente in una cena da gustare, ma anche da vedere e ascoltare.

Il foodfilmfestival segue con attenzione i progetti cinematografici e non solo presentati nelle passate edizioni. The Harvest del regista Paco Mariani (che il foodfilmfestival aveva sostenuto con il crowdfunding ) ha ottenuto diversi premi e menzioni; un progetto “Camilla” di Bologna presentato nella precedente edizione si è realizzato (Il primo Emporio autogestito d’Italia, presto attivo a Bologna: cibo (e non solo) sano, giusto e accessibile!)

Questa nuova edizione sarà anche l’occasione per mantenere vivi i legami con le esperienze presentate.

Tutto il programma del Festival (con contatti per le prenotazioni, approfondimenti e menù) si può trovare su http://www.foodfilmfestival.info/

Tutti i biglietti hanno lo stesso costo:

TuttiaTavola! €8 - Proiezione €7 - TuttiaTavola + Proiezione €13

(Per evitare sprechi è vivamente consigliata la prenotazione della cena, per ogni data sono indicati mail e telefono presso cui prenotare)

Eccetto lo spettacolo di teatro cucina del 4 aprile, organizzato dal Food Film Festival a favore di Rimaflow, fabbrica recuperata, che costa 28€. (Prenotazione obbligatoria)

Scarica il programma (.pdf, 1.32 MB)



Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

lunedì - giovedì: 9.00 - 13.00 / 14.00 - 16.00
venerdì: 9.00 - 13.00